7 maggio 2018 – MAG

La Next Generation of Lawyers: il nostro (e vostro) domani

"La vita somiglia molto al jazz... è meglio quando si improvvisa, dichiarava George Gershwin. Sicuramente una bellissima provocazione, che però non vale per la nostra professione, anzi, tutto possiamo immaginare, fuorché improvvisare: studio, preparazione e analisi di ogni singolo dettaglio sono infatti fattori imprescindibili dell’avvocatura. E, in modo sempre nuovo e differente, lo saranno anche domani. Ne parleremo venerdì 18 maggio a Milano, in Borsa Italiana, in occasione di "ASLA Diritto al Futuro" – il primo evento in Italia dedicato alla "next generation of laywers" e all’innovazione nel mondo della professione legale, organizzato da ASLA con il patrocinio della Cassa Nazionale di Previdenza Assistenza Forense. E lo faremo analizzando la professione da quattro differenti prospettive – formazione, mercato, organizzazione e diversity – con l’intenzione di cercare di fare sistema e innovazione in un paese che non ne è avezzo.
Siamo tanti avvocati in Italia: un recente report della Cassa Nazionale Forense ci conta in oltre 242 mila (eravamo 87 mila nel 1996), in media quattro ogni mille abitanti, ma la nostra è una attività che – progressivamente – attira sempre meno giovani, sconfortati da una professione che non è stata in grado, fino ad ora, di tenere il passo con il mondo che cambia...
L'articolo completo può essere letto a questo link.


Pin It