19 maggio 2018 – Il Sole 24 Ore

L’avvocato del futuro lavora in team, si avvale di tecnologia sofisticata ed è parte di uno studio di medie dimensioni, gestito secondo regole imprenditoriali, dove la condivisione è un must. Questo probabile scenario è emerso ieri all’evento "ASLA Diritto al Futuro" organizzato da Asla, l’Associazione degli studi legali associati, a Milano. La mappa della professione è stata presentata attraverso un’indagine del Censis elaborata per Cassa Forense su un panel di oltre 11mila avvocati. «La ricerca completa - anticipa il presidente di Cassa Forense Nunzio Luciano sarà presentata a Roma il 21 giugno. In quell’occasione sarà presentato un progetto elaborato con il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani »

L'articolo completo può essere letto a questo link.


Pin It