19 maggio 2018 – L'Eco di Bergamo

Gli avvocati bergamaschi tra i più «ricchi» d’Italia: possono infatti contare su un reddito medio di 50 mila euro l’anno a fronte di un importo che a livello nazionale è di 38.437 euro (dato 2016), cifra che ha subito un calo del 29% in dodici anni. Nel 1996 infatti, un avvocato in Italia dichiarava al fisco un reddito medio di 54.190 euro.
I dati sono contenuti nel Rapporto 2018 «Percorsi e scenari della avvocatura italiana» elaborato dal Censis e illustrato ieri a Milano in occasione di "Diritto al Futuro", un convegno dedicato all’«avvocato del futuro» organizzato dall’Associazione studi legali associati (Asla). L’ordine più ricco d’Italia si conferma quello di Milano con 83.901 euro medi annui. Segue Roma con 55 mila euro, Genova con 54 mila e Bergamo, appunto, con 50 mila euro medi annui.
«Un dato che ci fa in qualche modo onore, significa che a Bergamo lavoriamo bene» il commento di Ermanno Baldassarre, presidente dell’Ordine degli avvocati di Bergamo e dell’Unione lombarda degli ordini forensi che rappresenta circa 32 mila avvocati lombardi, a margine dell’incontro...
L'articolo completo può essere letto a questo link.


Pin It