Annamaria Bernardini de Pace

Avvocato. Si dedica con particolare attenzione al diritto di famiglia e della persona.
È giornalista-pubblicista: ha collaborato a “Il Giornale” di Montanelli dal 1987 al 1999 e poi a “La Voce”, “L’Indipendente”, è tornata a “Il Giornale” di Feltri dal 2009 al 2016.
È stata consigliere dell’ordine dei Giornalisti della Lombardia dal 1995 al 1998.
Ha inaugurato le rubriche a contenuto giuridico scrivendo su “Pratica” dal 1985.
Dal 1997 ha scritto settimanalmente sull’allegato “Io Donna” de “Il Corriere della Sera”: ha collaborato con i settimanali “Oggi” e “House 24” e con i quotidiani “Libero” e “Il Sole 24 ore”. Ha curato la rubrica “Coppie di fatto” sul settimanale Chi. È stata docente del diritto della famiglia al corso di perfezionamento su “La consulenza tecnica psicologica in ambito giudiziario” all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
È stata membro del Giurì dell’Autodisciplina Pubblicitaria dal 1987 al 2017.
È consigliere della Società di Psicologia Giuridica di Padova.
È stata consigliere d’amministrazione della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori.
È presidente onorario dell’Associazione Regionale Pugliesi.
È socio onorario dell’Associazione Matrimonialisti Italiani
Consulente giuridico della Fondazione Movimento Bambino.
Presidente del Forum della famiglia.
È madrina dell’Asilo Mariuccia.

Ha pubblicato diversi scritti tecnico giuridici e inoltre i seguenti libri:

Nel 1996 “Separiamoci Insieme”.
Nel 1999 “Cuore contro cuore”.
Nel 2002 “Legati da un soffio”.
Nel 2004 “Calci nel Cuore. Storie di crudeltà e mobbing familiare.”
Nel 2005 “Mamma non m’ama – le madri cattive esistono”.
Nel 2006 “Figli condivisi”.
Tutti editi da Sperling & Kupfer.
Nel 2001 “Le ragioni degli affetti”, edito da Rizzoli.
Nel 2009 “Diritti diversi”, edito da Bompiani, contro la discriminazione omosessuale.
Nel 2012 “Dall’amore all’amore”, edito da BDP e Corriere della Sera per un mese.
Nel 2014 “Dall’amore all’amore” aggiornato con la legge sui figli, edito da Mondadori per gli Oscar.
Nel 2018 “Legami e slegami”, edito da Guidemoizzi.

Parla correntemente il francese, conosce lo spagnolo e un poco l’inglese.

Membro del Rotary Milano 1923.

Ha ricevuto i seguenti riconoscimenti:

1996: “Premio internazionale Economia, Finanza e Comunicazione Rodolfo Valentino – carriera esemplare, autore di successo, presenza sociale”, da The International Association of Lions Club;
1997: “Premio Vrani”;
1997: Premio “Lecce nel cuore”, da Il Corsivo 1996;
2000: “Premio Faber 2000”;
2001: Diploma di “Dame of Grace”, da Sobereign Order of ST. John of Jerusalem;
2001: “Paladina delle leggi del cuore”, dal Circolo degli Inquieti di Savona;
2003: “Donna protagonista”, Festa Tricolore del Secolo d’Italia, II Edizione;
2004: “Angelo Custode dei bambini”, dalla Fondazione Bambini in Emergenza;
2004: “Ambrogino d’oro”, dal Presidente della Provincia di Milano;
2005: “Valore Donna”, dall’Assessorato alle Politiche Sociali e Femminili del Comune di Milano;
2005: “Alla donna dell’anno – Settore Professionisti”, dall’A.L.U.B., Associazione Laureati Università Bocconi sede di Pesaro;
2008: “Donna Manager dell’anno”, dall’A.L.D.A.I. – Le Amazzoni;
2009: XXV Premio “Ernest Hemingway” per il libro “Diritti diversi”;
2010: “Donna speciale” dall’AMMI, Associazione Mogli di Medici Italiani;
2012: “premio Mediterraneo per la Cultura”.
2015: medaglia d’oro dal Comune di Milano per benemerenza Civica.
2016: premio SoFare, donne in Europa.
2017: premio Letterario Milano International
2017: Premio Donna dell’anno per i diritti civili

Vive e lavora a Milano dove esercita la professione di avvocato civilista da oltre venticinque anni. Ha altri due studi, a Roma e a Bergamo. Molti suoi collaboratori hanno trent’anni e sono stati scelti esclusivamente col criterio del merito personale. Si occupa del diritto della persona nelle relazioni sociali e familiari. Anche come scrittrice si pone lo scopo di informare le persone sul contenuto dei loro diritti e doveri giuridici e di divulgare il diritto e il senso delle norme. E’ convinta che ciascuno possa esprimere al meglio la personalità e persino i sentimenti solo con la conoscenza e la coerente attuazione dei principi della legge.
www.bernardinidepace.it

Pin It